This is the default blog title

This is the default blog subtitle.

Alpewa: magazzino smart e più formazione

Alpewa: magazzino smart e più formazione

L’azienda di Bolzano digitalizza lo stoccaggio per ridurre i costi e migliorare la produttività. E valorizza i corsi di Prefa Academy rivolti ai lattonieri. Intanto, si prepara a festeggiare i suoi primi 40 anni.

Che sia un’azienda fortemente orientata all’innovazione, è testimoniato oltre che dalla storia di Alpewa, anche dalla partecipazione all’ultima edizione di Klimahouse, dove si è presentata con uno spazio espositivo ampliato per mostrare le nuove applicazioni per facciate ventilate e coperture. Una presenza che aggiunge anche una vocazione green alle soluzioni di Alpewa, che ha deciso di investire ancora sullo sviluppo del business, forte del positivo riscontro da parte del mercato dell’edilizia e della lattoneria. «L’investimento continuato in Alpewa riflette la nostra fiducia nelle prospettive dell’azienda», racconta Andreas Koler, Ceo di Alpewa. «Crediamo fortemente nel nostro modello di business, nel valore delle nostre soluzioni innovative e nella nostra capacità di adattarci in un mercato in costante evoluzione. Le nostre prospettive sono rafforzate dalla nostra capacità di anticipare le esigenze del mercato e di rispondere con prodotti e servizi all’avanguardia».

Come è andato il 2023?

Il 2023 è stato un anno di crescita e successo per Alpewa, confermando l’andamento positivo registrato negli ultimi anni. Abbiamo raggiunto e superato alcuni dei nostri obiettivi, grazie a un’attenzione costante all’innovazione, all’efficienza operativa e all’eccellenza nel servizio al cliente. Questi risultati riflettono l’impegno e la dedizione del nostro team che, tra le altre cose, è anche in continua crescita.

E che cosa vi aspettate per quest’anno?

Prevediamo di continuare sulla traiettoria di crescita, espandendo ulteriormente la nostra presenza nei mercati per noi importanti come quelli della lattoneria e dei macchinari per la lavorazione del metallo. Inoltre, siamo focalizzati sull’ottimizzazione delle operazioni e sull’espansione della nostra gamma prodotti unita a un servizio di consulenza all’altezza, per soddisfare le richieste sempre più esigenti
del mercato.

Avete deciso di digitalizzare il nuovo magazzino. In che modo?

La digitalizzazione del nuovo magazzino è stata pianificata attraverso l’adozione di tecnologie avanzate come sistemi di gestione magazzino Wms, automazione e robotica. Questo approccio ci permette di ottimizzare i processi di stoccaggio e logistica, migliorando l’efficienza e velocizzando i tempi di consegna.

Qual è il plus di questa soluzione?

La digitalizzazione del magazzino porterà a un significativo aumento dell’efficienza operativa, con una migliore gestione delle scorte e una riduzione degli errori di stoccaggio. Ciò si traduce in costi operativi più bassi e una maggiore soddisfazione del cliente grazie a tempi di consegna più rapidi e affidabili.

Che cosa vi aspettate da questo investimento?

Ci aspettiamo che porti a un ritorno significativo in termini di riduzione dei costi, miglioramento della produttività, facilità nell’inserimento di personale nuovo e aumento della capacità di rispondere in modo flessibile alle esigenze del mercato. Questo rafforzerà la nostra posizione competitiva nel settore.

Avete puntato su un nuovo showroom macchinari. Dove si trova?

All’interno del vecchio magazzino, grazie al recente ampliamento, si è venuto a liberare uno spazio che abbiamo deciso di dedicare a sala espositiva per i macchinari. Un settore in cui cresciamo di anno in anno. Lo showroom è organizzato in base al tipo di macchinario, alle sue funzioni e al brand che lo produce: abbiamo una piegatrice a bandiera singola Variobend, una linea di taglio Slinet, le piegatrici manuali prodotte dallo storico marchio Schechtl e le profilatrici Schlebach. Inoltre, abbiamo dotato lo spazio di personale esperto pronto a fornire dimostrazioni pratiche e a rispondere alle domande dei visitatori. Al fine di poter offrire un servizio a 360 gradi, il nostro personale è disponibile anche per una consulenza in loco e gestisce anche tutta la parte di avviamento della macchina al primo utilizzo.

Tra le macchine c’è qualche novità in arrivo?

Nel settore delle macchine per il momento no. Ci sono una serie di novità per quanto riguarda l’attrezzatura manuale.

La formazione rimane al primo posto con Prefa Academy. Che tipo di attività svolgerà?

La formazione è un pilastro e sposiamo molto la filosofia del nostro fornitore Prefa. Infatti, Prefa Academy si dedicherà a fornire un’ampia gamma di attività formative, prima fra tutti corsi tecnici sulle ultime innovazioni nel campo della lattoneria, e seminari sulla gestione aziendale per i professionisti del settore. Per noi è fondamentale puntare sulla formazione, poiché in assenza di mano d’opera specializzata si fa sempre più difficoltà a trovare personale disposto a fare questo lavoro e soprattutto a
farlo a regola d’arte.

Quando partono i primi corsi?

I corsi Prefa Academy sono programmati nel primo trimestre dell’anno, ma anche dopo la formazione forniamo consulenza in cantiere ai nostri clienti.

Come si svolgono, chi può iscriversi e a che cosa serve frequentare i corsi dell’Academy?

Frequentare i corsi dell’Academy serve ad ampliare le conoscenze tecniche e professionali, e a rimanere aggiornati sulle ultime tendenze e innovazioni del settore, a migliorare le competenze pratiche e gestionali. Questo si traduce in una maggiore competitività sul mercato e in migliori opportunità di carriera. L’offerta formativa si basa fondamentalmente su diversi livelli di conoscenza del mestiere da lattoniere e sulle esigenze del cliente (come spiegato nel box a piè pagina). Novità di quest’anno, il corso sulla tegola fotovoltaica di Prefa. È una naturale conseguenza dovuta alla recente uscita sul mercato italiano della nuova tegola fotovoltaica. Il sistema di copertura con impianto fotovoltaico integrato, i cui elementi si combinano alla perfezione, un tetto resistente alle tempeste e un sistema fotovoltaico, tutto in un unico prodotto. Le celle fotovoltaiche sono elegantemente integrate nella tegola Prefa, proteggendo la casa e producendo allo stesso tempo l’elettricità dall’energia solare. L’innovativo prodotto Prefa è disponibile in due diverse misure e può essere abbinato alla tegola R.16 o al pannello Fx.12. Grazie a questo corso i partecipanti acquisiranno le nozioni necessarie riguardo alle direttive, alle linee guida, ai consigli pratici e trucchi relativi all’installazione della tegola fotovoltaica Prefa e nozioni sul montaggio della sottostruttura per impianti fotovoltaici.

Come si fa a partecipare?

Basta accedere al sito Prefa per iscriversi.

Nella lattoneria c’è scarsezza di manodopera oppure scarsezza di competenze?

Il settore affronta sia una scarsezza di manodopera che di competenze specifiche. Questo è uno dei motivi per cui diamo il nostro supporto alla Prefa Academy: per contribuire a colmare queste lacune formando professionisti altamente qualificati.

L’edilizia ha spinto anche la lattoneria. Continuerà il momento positivo?

Crediamo che il momento positivo per l’edilizia e, di conseguenza, per la lattoneria, continuerà. La crescente enfasi sulla sostenibilità e l’efficienza energetica negli edifici, il tutto unito dai vari bonus più o meno generosi, spinge la domanda.

Alpewa compie 40 anni. Che cosa è cambiato dalla fondazione?

Dal nostro inizio, come piccola azienda di lattoneria fondata nel 1945 da mio nonno, Luis Niederfriniger, e successivamente nel 1984 con la creazione del brand Alpewa, dato dall’unione delle iniziali dei nomi dei miei tre zii, Albert, Peter e Walter. Da allora Alpewa ha visto cambiamenti significativi, evolvendosi da una piccola impresa a un leader nel settore dei rivestimenti per l’involucro edilizio e dei macchinari e delle attrezzature per la lattoneria. Abbiamo continuato ad espandere le nostre capacità, adottando le più recenti tecnologie e allargando la nostra presenza a livello territoriale e non solo.

Quali sono state le tappe fondamentali?

Nel 1945 la nascita della Lattoneria Niederfriniger, azienda nel cuore di Bolzano fondata da Luis Niederfriniger. Nel 1984 la ragione sociale Al-Pe-Wa, dalle iniziali di Albert-Peter-Walter: la sede si trasferisce in via Brennero, a Bolzano. Nel 1988 nasce Prefa, forte come un toro, e la collaborazione con il primo fornitore di alluminio preverniciato. Altra tappa nel 2000, con Alpewa Metall-Produktion, filiale austriaca di Alpewa in Austria. Il 2008 è l’anno della mia nomina a Ceo. Dieci anni dopo ecco l’introduzione del nuovo ufficio tecnico a Montichiari (Brescia) di Alpewa e di Prefa Academy, per la formazione dei lattonieri, con sede in via Braille, a Bolzano. Infine, nel 2022 è la volta di Alpewa De, filiale tedesca con sede a Halle an der Saale e subito dopo di Alpewa Negrelli 25, l’acquisto di un capannone ex Agristrade per ospitare il magazzino digitalizzato.

Come festeggerete il compleanno?

Per festeggiare il nostro 40esimo anniversario, organizzeremo eventi sia interni che aperti al pubblico, inclusi incontri con i nostri stakeholder, celebrazioni con i dipendenti e iniziative di beneficenza per dimostrare il nostro impegno verso la comunità.

Com’è il momento del mercato di macchinari e attrezzature?

Il mercato dei macchinari e delle attrezzature è vivace, con una domanda in crescita per soluzioni innovative che rispondano alle esigenze di efficienza e sostenibilità. Stiamo assistendo a una crescente attenzione verso la digitalizzazione e l’automazione, trend che ci aspettiamo continui.

L’Europa spinge sulla riqualificazione degli edifici per risparmiare energia: che ne pensa?

L’iniziativa dell’Europa sulla riqualificazione degli edifici per risparmiare energia è una direzione che accogliamo con grande favore. Rappresenta non solo un passo necessario verso la sostenibilità ambientale e la riduzione dell’impatto climatico, ma offre anche notevoli opportunità per il settore della costruzione e della lattoneria. Questo impulso verso l’efficienza energetica stimola l’innovazione nei materiali, nelle tecniche costruttive e nelle soluzioni di isolamento, creando una domanda per tecnologie
avanzate e servizi specializzati. Per Alpewa questo è un terreno fertile per contribuire con le nostre competenze e soluzioni innovative, aiutando a costruire edifici più efficienti e sostenibili per il futuro. Vediamo questa direzione come un’opportunità per rafforzare la nostra leadership nel mercato e per supportare la transizione verso un’edilizia più rispettosa dell’ambiente.

Alessandro Buonvicino

Add comment